COMUNICATO STAMPA: IL PRODUTTORE CINEMATOGRAFICO GENNARO RUGGIERO, SUA MOGLIE L’ATTRICE ANGELICA LOREDANA ANTON E IL LORO PICCOLO WILLIAM CONTAGIATI DAL CORONAVIRUS.

COMUNICATO STAMPA: IL PRODUTTORE CINEMATOGRAFICO GENNARO RUGGIERO, SUA MOGLIE L’ATTRICE ANGELICA LOREDANA ANTON E IL LORO PICCOLO WILLIAM CONTAGIATI DAL CORONAVIRUS.

Anche il produttore cinematografico Gennaro Ruggiero, e direttore di Nuove 24, sua moglie l’attrice e scrittrice Angelica Loredana Anton e il loro piccolo bimbo di 3 anni appena compiuti, William, sono rimasti contagiati dal Covid 19.Solo oggi è arrivata la comunicazione dall’ufficio stampa della Ruggiero Film Production:  “I sintomi sono cominciati all’incirca mercoledì scorso – ha detto Gennaro Ruggiero – e ho subito fatto il test sierologico, che però è risultato negativo. Ma sono aumentati i dolori diffusi a tutto il corpo, perdita di sapori e odori, febbre altalenante tra i 37,5 e i 38,8, sia a me che ad Angelica, e poi al bimbo è arrivata una forte febbre, ed allora ci siamo messi in autoisolamento e chiesto al medico di famiglia il da farsi. Ci ha prescritto il tampone a entrambi, e la pediatra al bimbo. Subito corsi al Bambino Gesù dove hanno eseguito il tampone a William e  dopo qualche ora, la telefonata della dirigente dell’ospedale che ci avvertiva della positività al Covid 19 di William. Ci sono cadute le braccia. Poi è toccato a noi e la conferma della positività. E’ un virus carogna, ti devasta. Ora la nostra situazione è stabile, ci stiamo curando a casa. Poi si vedrà che succederà. Sono sicuro che l’abbiamo contratto al ristorante “Le mille e una notte” lo scorso venerdì 16 ottobre durante la cena di gala del Premio Cartagine, dove le precauzioni erano praticamente nulle. In 16 ai tavoli e senza distanziamenti oltre che mascherine zero. Siamo stati degli incoscienti, ma i ristoratori peggio di noi” –  ha poi aggiunto – “Rivolgo un appello a tutti, smettiamola di prendere la cosa sotto banco. Bisogna stare attenti, si alla mascherina, si al distanziamento per il bene di tutti. Sono personalmente favorevole a un nuovo lockdown generale, solo che il governo non deve far fallire le aziende e i liberi professionisti, compresi gli artisti,  e aiutare concretamente con somme dignitose tutti per vivere e non fallire. Si al MES per questi aiuti economici e per la sanità. Conte si passi la mano sulla coscienza e rompa con il M5S e aiuti chi ne ha bisogno.”

Ufficio Stampa – Ruggiero Film Production

Post a Comment