Il direttore del Fatto Quotidiano contro la figlia di Enzo Tortora

Il direttore del Fatto Quotidiano contro la figlia di Enzo Tortora

Continua la polemica tra Gaia Tortora e Marco Travaglio consumata tra social ed editoriali: il direttore del Fatto Quotidiano ha commentato in maniera poco elegante un tweet della prima relativo alla proposta di un voucher per le donne che avessero voluto intraprendere una carriera come manager che Giuseppe Conte aveva recepito da un confronto con il mondo imprenditoriale agli Stati Generali.

Marco Travaglio vs Gaia Tortora
La Tortora aveva così commentato l’annuncio del Premier: “Datelo a vostra sorella. Vogliamo essere pagata per ciò che valiamo. Quanto valiamo“. Una frase a cui ha fatto seguito la risposta di Travaglio: “Ottima idea, così nel suo caso si risparmia“. Un’insinuazione del poco valore della donna con cui spesso si trova a dibattere che non ha voluto prolungare ulteriormente la polemica liquidandola con un “Che tenerezza“.

Solo pochi giorni prima i due si erano scontrati su un altro terreno, quello relativo alla frase pronunciata da Bonafede sulla carcerazione degli innocenti. In un articolo intitolato “Bonafede e Malafede“, il direttore del Fatto Quotidiano aveva evidenziato che gli eventuali innocenti in carcere non potessero essere i detenuti che espiano la pena, cioè i condannati in via definitiva, per definizione colpevoli. Bensì i detenuti in custodia cautelare che però la Costituzione definisce presunti innocenti. Quindi, sostiene Travaglio, “non c’è nulla di scandaloso se un presunto innocente è in carcere: è la legge che lo prevede“.

Parole che non sono andate giù alla figlia di Enzo Tortora, che su Twitter gli si è così rivolta: “Finora ho sopportato e sono stata una signora. Ora basta. Travaglio..Mavaf*anculo“. (notizie.it)

Redazione

Post a Comment