Lo scorso 17 giugno il “Premio Culturale Cartagine 2022”, magistralmente presentato da Angelica Loredana Anton

Lo scorso 17 giugno il “Premio Culturale Cartagine 2022”, magistralmente presentato da Angelica Loredana Anton

ROMA – Si è svolta a Roma, magistralmente presentato dall’attrice Angelica Loredana Anton e dall’attore Claudio Germanò, coadiuvati dalla lettura delle motivazioni dall’attrice Mariella Sapienza, e alla consegna premi dalla modella Jessica Magnante,  nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, la cerimonia di consegna del “Premio Culturale Cartagine 2022” il prestigioso riconoscimento destinato a coloro che hanno contribuito, in Italia ed all’estero, allo sviluppo della cultura in diversi settori, nell’interesse supremo dell’elevazione e della promozione del progresso dei popoli, della ricerca della verità, della libertà, della giustizia e della pace e, quindi, della fratellanza universale.
Il Premio Cartagine nato nel 2001, il “Primo anno del Terzo Millennio, è giunto alla XX edizione. Venerdì 17 giugno l’evento è stato emozionante con la presenza delle personalità che sono state insignite di tale riconoscimento che rappresenta idealmente un “Ponte di Cultura” tra i popoli che si affacciano sul “Mediterraneo”.
Il Premio, costituisce un prestigioso riconoscimento destinato a coloro che hanno contribuito, in Italia ed all’Estero, allo sviluppo e alla diffusione della cultura e del sapere, e che hanno promosso i valori di libertà, giustizia, pace e fratellanza universale. Rappresenta idealmente un Ponte di Cultura tra i popoli che si affacciano sul Mediterraneo e che rappresentava, all’epoca della civiltà Cartaginese, il solo mondo noto e conosciuto. Il Premio è promosso dall’Accademia Culturale Internazionale Cartagine 2.0, associazione culturale senza scopo di lucro, che vede nel Senato Accademico il proprio organo più rappresentativo perché composto di diritto da tutte le personalità che, nel corso dei vari anni, sono state insignite del Premio. Il Senato Accademico delibera il conferimento del Premio Cartagine ai nuovi candidati.

Organo esecutivo dell’Accademia è la Giunta di Ateneo, composta dal Rettore e Presidente, Alessandro Della Posta, dal Prorettore e Vice Presidente, Emanuele della Posta e dal Segretario generale, Peculiarità unica ed originale del “Premio Culturale Cartagine” è riconoscere quali personaggi illustri, non solo coloro che hanno già alle spalle un background importante e ben noto alla collettività ma soprattutto quelle personalità ancora poco note che lavorano, seppur non ancora alla ribalta, per costruire un percorso virtuoso e determinante in vari settori: dall’impegno sociale alla ricerca medica, dalla divulgazione della cultura all’imprenditoria di qualità, dalla difesa dei diritti umani alla politica etica e solidale.
Tutte le personalità che vengono insignite del Premo Cartagine sono annotate sul prestigioso Albo d’Onore dell’Accademia, assumono la qualità di ‘Accademici’ e diventano parte integrante del Senato Accademico.
Alla cerimonia di premiazione è intervenuta anche la Presidente dell’Assemblea Capitolina On. Svetlana Celli.
‘Il Premio Culturale Cartagine 2022’, XX edizione, e stato conferito alle seguenti personalità in virtù dei loro meriti acquisiti: professore Mario Furlan (Premio Speciale alla Carriera); dottor Angelo Cavallo (Sicurezza e Legalità); dottor Claudio Modena (Tutela dell’Ambiente); il cane Rottwailer Achille e Ag. Alessia Spada (Volontariato); Tenente CC Giovanni Toschi (Sicurezza Nazionale); Gen. Brig. CC Gregorio Paissan (Premio Speciale alla Carriera); dott. Federico Bona Calvagno (Giustizia e Legalita’); dott. Rosario Salamone (Tutela dell’Infanzia); l’artista Claudio Germano’ (Cultura); il tenore Roberto Lenoci (Musica); dottoressa Rosa Chiodi (Medicina); dottor Francesco Vecchio (Premio Speciale alla Carriera); Ammiraglio di squadra Salvatore Vitiello (Sicurezza Nazionale e Internazionale); avvocato Stefano Maranella (Giustizia e Legalita’); professoressa Franca Katia Ranieri (Scienza e Ricerca); dottor Gianluca Meola (Giornalismo); l’atleta Daniele Lupo (Sport); la cantante Tiziana Raciti (Musica e Spettacolo); dottor Alfredo Muoio (Imprenditoria); dottoressa Flavia Boccagni Cataldi (Volontariato Internazionale); Maestro Kao Schirikol Alvez (Volontariato Internazionale); Maggiore Gdf Aldo Galante (Sicurezza e Legalita); il gruppo musicale Abba The Best (Musica e Spettacolo); Mariano Scatena (Sport e Sociale); l’artista Andrea Maria Di Biasi (Cinema e Spettacolo); il pugile Mirko Parisi (Sport e Sociale); il compositore ed autore Maestro Luigi Lopez (Musica).
I nuovi Accademici sono stati omaggiati con una targa e pergamena ed un interessante libro offerto dall’Assemblea Capitolina sulle dimore storiche di Roma.

Al termine della cerimonia, premiati e accompagnatori si sono recati al Ristorante “Le Mille e una Notte” concludere con una cena di Gala Spettacolo e il taglio della mitica torta del premio.

Redazione

Post a Comment