Maurizio Ricciardelli: quando la finanza sposa il sociale. Parte il suo progetto “Adesso e dopo di noi”. I° Tappa al Premio Fori Imperiali 2022 a Roma.

Maurizio Ricciardelli: quando la finanza sposa il sociale. Parte il suo progetto “Adesso e dopo di noi”. I° Tappa al Premio Fori Imperiali 2022 a Roma.

Il Dr. Maurizio Ricciardelli, imprenditore di lungo corso, in particolare nel settore dell’economia e finanza, oltre che nell’ambito delle relazioni internazionali per lo sviluppo sostenibile con particolare attenzione alle progettazioni in campo sociale, premiato più volte per la sua professionalità e per il suo impegno per il sociale. Tra i premi più importanti ricevuti ricordiamo il premio Colosseo D’oro, il premio Cartagine, il premio Solidarietà italiana e lo scorso marzo il premio Leone d’oro Alato di San Marco.e nel progresso tecnologico dei sistemi di sicurezza e protezione per il mondo del lavoro al fine di ridurre incidenti e mortalità, in Italia ed all’estero, ha deciso di intraprendere una nobile strada per aiutare le famiglie che all’interno hanno persone con disabilità in generale, mettendo in piedi una serie di progetti che sono contemplati nel DDL “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno famigliare” ma anche con disabilità minori che comunque hanno bisogno di attenzione.

Il progetto prende il nome “Adesso e dopo di noi”, quindi anche adesso. Adesso perchè molte famiglie, più economicamente disagiate hanno bisogno di un sostegno anche subito, e poi successivamente dopo la morte dei genitori per la persona disabile.

Il Dr. Ricciardelli, presidente della Fondazione G.I.S. –  Gruppo Internazionale Sinclair  in collaborazione Comitato Internazionale Cooperazione Sviluppo, ha organizzato il primo di una serie di eventi, incontri legati a riconoscimenti vari a personalità, eccellenze in tutti i settori della società che sono particolarmente sensibili ai temi sociali.

Il primo di questi eventi è il “Premio Fori Imperiali 2022” che si terrà a Roma il giorno 25 giugno 2022 presso il Relais Castrum Boccea via santi Mario e Marta, 27 ,  dimora storica del periodo medievale situata a mezz’ora dal centro di Roma, dalle ore 10:30 presso la Sala dei Cavalieri, luogo in cui si terrà, dunque,  la cerimonia di premiazione e pranzo con spettacolo e l’incontro sul tema “Adesso e dopo di noi”.

Quindi il Dr. Ricciardelli auspica a trovare forme di collaborazioni fattive, sia economiche che in termini di impegno generale per realizzare veri e propri villaggi che tendono anche a indirizzare in qualche modo nel mondo produttivo le persone con disabilità, magari partendo dalla formazione mirata e poi alla creazione di veri e propri laboratori produttivi.

Ecco cosa contempla la legge:

Il 16 giugno 2016 è stata approvata la Legge sul Dopo di Noi (Legge n. 112/2016). Si tratta del DDL “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno famigliare” che fa del Dopo di Noi Legge nel nostro Paese. Il testo contiene delle disposizioni per affrontare il futuro delle persone con disabilità gravi dopo la morte dei genitori e parenti che potessero prendersi cura di loro.
La domanda posta dai genitori di persone con disabilità indicano l’angoscia e la preoccupazione circa il periodo che seguirà alla loro dipartita: cosa sarà del nostro congiunto disabile o di nostro figlio disabile dopo di noi, ovvero quando noi non ci saremo più, chi ci sarà per assisterli? Chi si prenderà cura di loro e in che modo?
Il responso alla questione: ‘venuto meno il supporto famigliare, che ne sarà dei nostri cari?’, deve trovare una soluzione non verbale ma concreta, progettuale, di largo respiro, un progetto di inclusione con una risposta autorevole da parte di tutti ovvero la creazione di una comunità solidale atta ad essere la soluzione del problema.
L’invito al primo evento, e lo sarà anche per i successivi eventi,  è stato esteso alle Autorità Civili e Militari Nazionali, Interregionali, Regionali e locali, nonché alle associazioni di categoria e alle rappresentanze sindacali dei Territori, rappresentanze universitarie e imprenditoriali.

Alberto Calistri

Post a Comment